Vivere la vita con il gusto e con il tatto

Il turismo etnografico, degli eventi e dell'artigianato oggi sono molto alla moda

Il turismo etnografico, quello degli eventi, e quello artigianale oggi sono molto alla moda, ed è abbastanza comprensibile il perché. Un conto è ascoltare le spiegazioni della guida e osservare le varie attrazioni da lontano; tutt'altra cosa invece è vivere la vita di quelle persone che abitano i luoghi che vai a visitare. Ad esempio preparare piatti tradizionali, decorazioni e vestiti con le proprie mani. In questo modo, vivendo la vita di ogni giorno, nonché familiarizzando con i costumi e le tradizioni della gente locale, si possono capire a fondo il Paese e le persone che ci vivono. Oggi c'è molta scelta tra tali tipi di tour, qui ve ne elenchiamo alcuni.

Tutto come in passato

Recentemente, i tour durante i quali è possibile familiarizzare con i mestieri tradizionali, preparare ricette culinarie locali e, soprattutto, partecipare a master-class di artigianato popolare, sono sempre più popolari.

Per coloro che vogliono vedere e provare tutto in una volta, è meglio andare a dei grandi festival etnoculturali, per esempio alla mostra di artigianato popolare "Ladya". Si svolge a Mosca due volte l'anno e raduna i mestieri più famosi praticati in Russia. Qui si possono ammirare i maestri della pittura in stile Khokhloma e Gorodets, della porcellana Gzhel, de finift' di Rostov, il pizzo di Vologda e Yelets, delle sculture in legno di Bogorodsky e del Mar Bianco, e delle miniature di Palech, Fedoskino, e Kholui. Ovviamente vengono organizzate anche delle master-class per l'occasione.

Questi maestri provenienti da diverse regioni della Russia, i quali condividono con piacere le loro abilità con tutti gli spettatori, possono essere visti al festival di musica e artigianato "Il mondo della Siberia" che si svolge a metà luglio nel villaggio di Šušenskoe, nel territorio di Krasnoyarsk. Lì, presso la "Città dei Maestri", un territorio interamente dedicato all'artigianato popolare, vi è una vasta area dedicata alle ceramiche tradizionali, ai tessuti, al cuoio, al metallo, al legno, alla corteccia di betulla, ai prodotti a base di ossa, agli strumenti musicali nazionali e ai costumi dei popoli della Siberia; tutti questi prodotti possono essere comprati oppure si può provare a farli con le proprie mani.

Ma se il tempo lo consente e si vuole approfondire i dettagli, è possibile andare oltre un festival di tre o cinque giorni e scegliere un tour dedicato ad una determinata regione o sfera d'artigianato.

Questo può essere ad esempio un viaggio in un etnoparco, come quello nella Repubblica di Komi. Come hanno notato anche i dipendenti del parco etnoculturale ugro-finnico, uno dei più visitati in Russia del 2017, l'interesse per i 24 popoli ugro-finnici e samoiedi sta aumentano discretamente, soprattutto grazie alla possibilità di toccare con mano le loro usanze e costumi tradizionali. Nel parco i turisti possono partecipare ai rituali e imparare molte cose interessanti come cucinare dei vecchi piatti, suonare strumenti nazionali e imparare a farli, conoscere i segreti dell'uso di erbe medicinali. Si può inoltre imparare a fare amuleti e prodotti di lino tradizionali.

Un altro etno-tour, che sembrerà esotico per i Russi, figuriamoci per gli ospiti dall'estero, è quello chiamato "Le Perle di Tuva" (molte aziende lo propongono oggi). I viaggiatori in questo tour non solo andranno in luoghi lontani dalla civiltà, vedranno la natura unica di Tuva, i suoi templi buddisti e la leggendaria Valle dei Re ma impareranno anche a fare ciò che la popolazione locale fa da secoli. Ad esempio potranno preparare il tradizionale formaggio di Tuva, preparare il thè come lo facevano i nomadi (con latte e sale), preparare la vodka casearia e persino tagliare l'ariete e cucinare i piatti con la sua carne, come è consuetudine a Tuva. Gli artigiani locali condivideranno con i visitatori i segreti della creazione di tamburelli sciamanici, di strumenti nazionali e gioielli. Ovviamente non stiamo parlando di una semplice lezione di teoria: potrete fare tutto ciò con le vostre mani.

Per tutta l'estate, dall'inizio di giugno alla fine di agosto, è in programma un grande progetto chiamato "L' artigianato riscoperto", il quale si svolge presso il Museo dell' architettura in legno "Malye Korely", nella regione di Arkhangelsk. Ceramiche, intaglio e pittura su legno, tessitura, lavorazione dalla corteccia di betulla, lavorazione a maglia con un ago, pittura in stile mesenskaya, realizzazione di giocattoli in ceramica, tutto questo sotto la guida di maestri che saranno lieti di insegnare la propria arte a qualsiasi ospite del museo.

Un ricco programma interattivo viene offerto anche dal complesso museale di "Derevnja Tygydym" nella regione di Yaroslavl. Si chiama "Il mistero del cavallo di Tygydym". A proposito, questo programma interattivo è stato riconosciuto come il miglior evento per bambini del Paese nel 2015. Per scoprire quali segreti custodisce il cavallo magico, gli ospiti dovranno lavorare sodo: dar da mangiare al cavallo, imbrigliare il carro, macinare il grano, nonché far sciogliere la fornace, prendere il miele, e aiutare i proprietari di casa. E inoltre ci saranno molte cose da imparare, come ad esempio cuocere i biscotti tradizionali detti "allodole" nella tipica stufa russa e fare con l'argilla il cavallo di Yaroslavl chiamato "tygydymchika".

Un altro dei parchi etnografici più popolari in Russia nel 2017 è il complesso "Orda d'oro" nella regione di Irkutsk, il quale introduce i turisti alla cultura e alle tradizioni del popolo Buryat. Qui è possibile non solo partecipare a mostre o a rituali e sport nazionali ma anche a fare qualcosa con le proprie mani: preparare piatti nazionali come i buuzy e gli chushuury, dipingere su legno, realizzare oggettini fatti a mano nello stile tradizionale Buryat.

Naturalmente queste master-class legate all'artigianato popolare si svolgono nei luoghi dove sono nati questi mestieri locali. Si può infatti andare nella regione di Vologda, e li imparare l'arte della tessitura del merletto. A Gzhel, Zhostovo, Palech, Khokhloma, Prikamye o Tagil si può andare per imparare i segreti di diversi stili di pittura. Non c'è posto migliore di Sergiev Posad, dove vi insegneranno a realizzare le famose bambole matrioska. Niente però è speciale come gli inconfondibili pupazzetti di argilla di Dymkovo, la cui forma originale si è conservata solo nella regione di Vyatka, nel borgo di Dymkovo. Quindi vale la pena andarci.

Uno dei parchi etnografici più popolari in Russia nel 2017 è il complesso "Orda d'oro" nella regione di Irkutsk, che introduce i turisti alla cultura e alle tradizioni del popolo Buryat

La vita in un villaggio

C'è inoltre un'altra moda: Recentemente la conoscenza con le tecniche e le abilità tradizionali dei popoli non si limita solo a master-class ed escursioni, ma c'è anche il "metodo full immersion", in cui i turisti si stabiliscono per un periodo abbastanza lungo in quei luoghi dove sono ancora vive le tradizioni di una volta.

Uno dei luoghi più incredibili a questo proposito è il museo a cielo aperto, il complesso storico "Tonja Tetrina", nella regione di Murmansk. Qui viene completamente ricreata la vita dell'antico villaggio di Pomor, a tale proposito vi sono centinaia di mostre in ogni periodo, mentre gli ospiti vivono in edifici costruiti sul modello di vecchie capanne da pesca. In questo villaggio non vi sono né elettricità né internet ma si può imparare ad usare i vecchi dispositivi per la pesca, a far bollire il sale come si faceva nei secoli XV-XVI, a salare il pesce, a cucinare la zuppa secondo le ricette tradizionali, a riscaldare la sauna. In tali circostanze la storia diventa una maestra e l'artigianato e le varie arti tradizionali ci vengono insegnate man mano, visto che li i turisti non hanno altra scelta che unirsi agli artigiani e imparare.

Un percorso simile, dove l'immersione nella vita e nella cultura di un popolo avviene attraverso la conoscenza delle sue tradizioni artigianali, lo ritroviamo anche nella tenuta di "Chadkovo", nella regione di Novgorod. Lì, a dire la verità, gli abitanti locali non hanno abbandonato radicalmente i benefici della civiltà ma a tal proposito hanno detto: "Se siete stati in vacanza in posti dove "tutto è incluso", provate allora a venire in un villaggio come il nostro, dove "tutto è escluso." Qui infatti i turisti, insieme ad un po' di riposo in un'area ecologicamente pulita, lontani dalle grandi città che distano decine di chilometri, sono invitati a vivere una vita da contadino: lavorare nella fattoria, imparare a lavorare a maglia, filare la lana su un arcolaio, ricamare. Ai bambini qui insegnano a impastare, fare bambole con l'argilla. Gli ospiti della fattoria sono inoltre invitati a prendere parte al lavoro stagionale nell'apiario. Secondo gli organizzatori del tour, qui puoi imparare 18 mestieri: il proprietario della fattoria ha infatti sempre qualcosa da fare.

Un altro tour di questo genere si chiama "In visita dal maestro", nel villaggio di Petropavlovka, a sud del territorio di Krasnoyarsk. Qui si è stabilita la comunità della "Città del sole". I suoi abitanti vivono di ciò che fanno loro stessi, compresi i prodotti dell'artigianato tradizionale. Il tour permette non solo di fare conoscenza della vita della comunità, ma anche di partecipare a lezioni di ceramica, pittura, cesteria e imparare a creare opere d'arte con le radici degli alberi.

In poche parole, per coloro che vogliono non solo osservare ma anche ottenere nuove emozioni dal viaggio, nonché assaporare la vita con il gusto e con il tatto, c'è molto tra cui scegliere. La cosa principale è non indugiare troppo nella scelta: l'estate è già iniziata.

Se siete stati in vacanza in posti dove "tutto è incluso", provate allora a venire in un villaggio come il nostro, dove "tutto è escluso"

Articoli

"La Collana d'argento della Russia": un fantastico viaggio attraverso la Russia del nord

La "Collana d'argento della Russia" può essere definito un analogo del famoso percorso turistico "Anello d'oro", con l'unica differenza che tutti i suoi punti si trovano nel nord-ovest del Paese.

La Russia e la musica I 10 festival più interessanti dell'estate 2018

La strada, la musica, l'avventura, decine di nuove amicizie e l'estate.

L'Artico russo: il viaggio dei sogni

Il Passaggio a nord-est è la via più breve tra la parte europea della Russia e l'Estremo Oriente.

La Russia come centro di arte contemporanea

Gli artisti russi sono conosciuti in tutto il mondo e vengono anche considerati i fondatori dell'arte moderna.

La cucina russa non tradizionale

Molti ritengono che la cucina russa comprenda solo vodka, bliny, caviale e torte, pelmeny e zuppa borsh.

I migliori posti in Russia per una vacanza in compagnia

Per vivere un'esperienza indimenticabile in viaggio attraverso la Russia, è meglio venire qui in grande compagnia.

"La Collana d'argento della Russia": un fantastico viaggio attraverso la Russia del nord

La "Collana d'argento della Russia" può essere definito un analogo del famoso percorso turistico "Anello d'oro", con l'unica differenza che tutti i suoi punti si trovano nel nord-ovest del Paese.

La Russia e la musica I 10 festival più interessanti dell'estate 2018

La strada, la musica, l'avventura, decine di nuove amicizie e l'estate.

L'Artico russo: il viaggio dei sogni

Il Passaggio a nord-est è la via più breve tra la parte europea della Russia e l'Estremo Oriente.

La Russia come centro di arte contemporanea

Gli artisti russi sono conosciuti in tutto il mondo e vengono anche considerati i fondatori dell'arte moderna.

La cucina russa non tradizionale

Molti ritengono che la cucina russa comprenda solo vodka, bliny, caviale e torte, pelmeny e zuppa borsh.

I migliori posti in Russia per una vacanza in compagnia

Per vivere un'esperienza indimenticabile in viaggio attraverso la Russia, è meglio venire qui in grande compagnia.

Altri articoli

Russia.Travel

Visita la Russia!