Le strade dei Varangiani

Viaggiando nella periferia di San Pietroburgo e Veliky Novgorod, avete la possibilità di trasportarvi nel passato ed immergervi nella storia della tribù più misteriosa del Russia antica. Gli antenati dei primi leggendari principi russi, i Varangiani non hanno lasciato molto, ma ciò che è rimasto vale assolutamente la pena vederlo.

Anche chi non è un esperto di storia, di sicuro conosce il nome Rjurik. secondo il nostro primo libro di storia, "Il racconto degli anni passati", questo variago scandinavo, insieme ai fratelli nel 862, è stato invitato a regnare Novgorod. Da questo evento epocale, denominato La chiamata dei varangiani, è iniziata la storia dello Stato Russo.

Le discussioni sulla veridicità di queste informazioni non mancano: Chi è Rjurik? Da dove è venito? È davvero esistito? I Vichinghi hanno molti avversari ideologici, il cui numero è aumentato significativamente durante la guerra: Prima gli svedesi, poi i nazisti hanno provato a conquistare la Russia. In tali circostanze, la teoria della superiorità razziale si sviluppa molto velocemente.

alt

Tuttavia, non ci sono più dubbi sul fatto che i Vichinghi non solo sono stati in Russia, ma hanno avuto anche un grande impatto sulla Russia, lasciando un ricco patrimonio, sopravvivendo all'invasione mongolo-tartara, alla formazione e alla disintegrazione degli stati. Gli archeologi affermano che l'antica cultura russa ha preso molto dagli scandinavi: L’arte di fabbri , la gioielleria e i riti funebri. Per i comuni mortali, che non spendono la maggior parte della propria vita in siti archeologici, si posso identificare tracce dei Variaghi, anche nella lingua corrente: i nomi Olga, Oleg, Igor e Gleb sono di origine Normanna. Per chi vuole toccare il patrimonio dei Variaghi con le proprie mani, bisogna andare a Veliky Novgorod e a Staraya Ladoga.

Per chi vuole toccare il patrimonio dei Vichingi con le proprie mani, bisogna andare a Veliky Novgorod e a Staraya Ladoga

Dove tutto è cominciato

Se ad un abitante dell'antica Novgorod fosse stato detto mille anni fa che era russo, sarebbe rimasto molto sorpreso. Come gli antichi greci sarebbero stati sorpresi di apprendere che, sono antichi Greci. Dal punto di vista degli abitanti di Novgorod di allora, i Russi erano variaghi, cioè scandinavi, normanni, che vivono a Kiev, Chernigov, Pereslavl, ossia quasi in un altro Paese, sul territorio dello stato che ora si chiama l'antica Rus', in cui le terre Novgorod non sono incluse. Per questo motivo, per un abitante di Novgorod che nel XII secolo si recava a Pereyaslavl era normale scrivere a corteccia di betulla che "è venuto in Russia".

Allo stesso tempo, gli abitanti di Novgorod non erano affatto infastiditi dal fatto che Rjurik fosse venuto a regnare proprio sul loro popolo. Le tracce del suo glorioso soggiorno si trovano ancora oggi a letteralmente tre chilometri dal centro della città.

Per la precisione, per trovare le tracce di insediamento di Rjurik bisogna scavare, nel vero senso della parola. Lo strato culturale del IX secolo si trova ad una profondità di pochi metri, ed è sulla superficie rappresentato da un piccolo colle, coronato dalle rovine del tempio dell'Annunziata, costruita nel XII secolo. E che non ha nulla a che vedere con i Variaghi. Tuttavia, i Variaghi sono senza dubbio stati in questo luogo. Durante gli scavi, sono state trovate di attrezzature militari e abbigliamento scandinavi, grivna di ferro con martelli Thor, ciondoli con rune e una statuetta d'argento delle Valchirie. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza gli ospiti dall'occidente. E non c'è da stupirsi: i primi antichi governanti russi, secondo le cronache, non potevano uscire dalla residenza principesca di Novgorod, che si trova sulla Gorodish, il centro amministrativo, politico e militare.

Durante gli scavi, sono state trovate di attrezzature militari e abbigliamento scandinavi, grivna di ferro con martelli Thor,  ciondoli con rune e una statuetta d'argento delle Valchirie.

alt

Il luogo per una costruzione così importante è stato selezionato molto bene: sulla sorgente del fiume Volkhov dal Lago Ilmen, in acque protette, su una collina e lungo l'antica rotta commerciale. Tuttavia, tutti questi vantaggi strategici non li hanno notati solo i Variaghi, ma anche i costruttori del XVIII sec., che hanno costruito una diga in mezzo al canale Gorodish Siversov. Naturalmente, gli archeologi moderni non sono entusiasti di quest'ultima, ma non rovina l' atmosfera romantica di questi luoghi. Quindi, se si vuole visitare il luogo "da dove viene la terra Russa", Ryurikovo Gorodische è una scelta eccellente.

IlCastellodiRjurik

Sulla sua provenienza ci sono alcuni disaccordi. Se gli abitanti di Novgorod non hanno dubbi sul fatto che Rjurik abbia fondato la famiglia principesca sulla loro terra, facendo riferimento come prova al Lavrentian Chronicle, i loro vicini del nord immediatamente tirano fuori la cronaca Hypatian dicendo che i Variaghi arrivarono a Starya Ladoga. Gli storici moderni, hanno a lungo esaminato queste incongruenze geografiche e sono arrivati alla conclusione che è più probabile che Ladoga sia stata la base iniziale.

Oggi della gloria antica non è rimasto molto: un piccolo villaggio di circa duemila abitanti e il titolo orgoglioso di "antica capitale della Russia settentrionale". Come tutte le capitali, Ladoga a causa di questo status ha vissuto innumerevoli difficoltà: era spesso occupata e distrutta. Dopo vasti scavi si è rivelato che trovare il primo invasore dell' antica Ladoga, è problematico. La città era un punto importante sulla via commerciale "dai Variaghi ai Greci" e suscitava l'interesse di molti: slavi, antichi tedeschi e stati ugro-baltici locali. Come dichiarato negli annali, la popolazione locale, stanca di tutta questa confusione, si è rivolta ai Variaghi, per mettere ordine.

Oggi della gloria antica non è rimasto molto: un piccolo villaggio di circa duemila abitanti e il titolo orgoglioso di 'antica capitale della Russia settentrionale'

alt

Al fine di ripristinare l'ordine a Ladoga, Rjurik costruì una piccola fortezza in legno, esclusivamente per il principe e il suo seguito, dopo di che si recò a regnare a Novgorod. Gli edifici in legno non durarono e furono sostituiti da pietra dal governante successivo, un altro Vichingo Oleg di Kiev. Dopo di che, la fortezza fu bruciata, catturata e distrutta e ricostruita un numero incredibile di volte. Si trova ancora oggi proprio nel centro di Staraya Ladoga, sul promontorio "Castello di Rjurik".

A proposito, si ritiene che Oleg di Kiev riposi nelle vicinanze a un chilometro e mezzo lungo il Volkhov, nell'altra estremità del villaggio. É difficile non notare i dieci metri di collina in un terreno aperto della "tomba di Oleg". Non sapremo mai con certezza se veramente Oleg di Kiev è morto non lontano a causa di un morso di serpente, uscito fuori del cranio del suo cavallo, ma nulla impedisce di ccredere in questa bella leggenda.

Tuttavia, queste sono tutte ipotesi e una storia lontana che richiede la giusta fantasia. Esiste un luogo nella Russia moderna dove si possono letteralmente vedere e toccare dove e come vivevano i Variaghi.

Archi, frecce e pranzi

Non lontano da Vyborg, nella regione di Leningrado, sulla riva del lago Petrovskoe, si trova il casale dell'epoca vichinga "Svargas". Si tratta di un piccolo insediamento, la ricostruzione di un villaggio del X secolo, costruito da appassionati nel XXI secolo. Secondo la leggenda, un tempo qui davvero vivevano i variaghi, il che sembra logico, dato che fino al 1710 Vyborg apparteneva alla Svezia.

Oggi, la vita quotidiana degli abitanti della Corte Variaga è quanto più simile possibile alla vita della Russia antica e tutti coloro che lo desiderano possono immergersi per alcune ore nella vita dei loro antenati. Ad esempio, in abiti medievali, si può imparare a gettare un'ascia o usare un arco e poi, dopo aver sconfitto tutti i nemici, organizzare un pranzo di celebrazione. Per coloro con meno inclinazione alla guerra, sono offerte attività più tranquille: si possono studiare le rune antiche, cimentarsi in attività di fabbro in cui si può forgiare un artefatto, preparare la cena sul fuoco vivo e molto altro ancora. Beh, e poi assistere ad una battaglia: i Vichinghi erano prima di tutto dei combattenti.

Articoli

L'Anello D'Oro Russo: Il fascino delle città antiche

L'anello d'Oro è un rinomato percorso che attraversa le più antiche città Russe. Proprio in questi luoghi è iniziata la storia Russa.

Le strade dei Varangiani

Viaggiando nella periferia di San Pietroburgo e Veliky Novgorod, avete la possibilità di trasportarvi nel passato ed immergervi nella storia della tribù più misteriosa del Russia antica.

Ci sono stato! I 10 migliori possi in Russi per un selfi da urlo.

Gli artefatti monumentali dell'epoca sovietica, il lusso dell'architettura dei tempi dell'Impero Russo, i contrasti della vita post-sovietica ... Giá solo il fatto di essere qui, ti farà sicuramente guadagnare un centinaio di mi piace. Basta solo conoscere i luoghi adatti.

Da Kaliningrad alla Chukotka: i luoghi più belli in Russia

Da Kaliningrad all'Estremo Oriente ci sono dieci mila chilometri. Che cosa vale la pena vedere durante il viaggio? Cerchiamo di capirlo.

L'Anello D'Oro Russo: Il fascino delle città antiche

L'anello d'Oro è un rinomato percorso che attraversa le più antiche città Russe. Proprio in questi luoghi è iniziata la storia Russa.

Le strade dei Varangiani

Viaggiando nella periferia di San Pietroburgo e Veliky Novgorod, avete la possibilità di trasportarvi nel passato ed immergervi nella storia della tribù più misteriosa del Russia antica.

Ci sono stato! I 10 migliori possi in Russi per un selfi da urlo.

Gli artefatti monumentali dell'epoca sovietica, il lusso dell'architettura dei tempi dell'Impero Russo, i contrasti della vita post-sovietica ... Giá solo il fatto di essere qui, ti farà sicuramente guadagnare un centinaio di mi piace. Basta solo conoscere i luoghi adatti.

Da Kaliningrad alla Chukotka: i luoghi più belli in Russia

Da Kaliningrad all'Estremo Oriente ci sono dieci mila chilometri. Che cosa vale la pena vedere durante il viaggio? Cerchiamo di capirlo.

Russia.Travel

Visita la Russia!