Il Capodanno in Russia è festeggiato la notte dal 31 dicembre al 1 gennaio. Questa è una delle feste più importanti del paese: le vacanze del Capodanno durano otto giorni. Le preparazioni cominciano a novembre/dicembre: le vetrine vengono decorate con ghirlande, gli abeti sono piantati nelle piazze, e sono organizzati mercatini e fiere al centro delle città. Il tempo a Capodanno è solitamente nevoso e gelido. Durante le vacanze di Capodanno quasi tutti i negozi continuano a funzionare nel modo consueto, i parchi sono aperti a feste folkloristiche e i musei organizzano esposizioni. Vale la pena notare che in questi giorni Mosca e San Pietroburgo si riempiono di turisti. Per questo motivo, è meglio pianificare in anticipo visite a attrazioni popolari e, se possibile, sempre di mattina.

Un pò di storia

Le tradizioni di festeggiamento del Capodanno esistono in Russia da più di 300 anni. È stato Pietro I a proporre nel 1699 di festeggiarlo la notte del 1 ° gennaio. Prima il nuovo periodo di calendario arrivava a settembre, mese di riscossione delle tasse e della raccolta. Secondo il decreto dello zar, per sette giorni dal 1 ° gennaio di ogni anno la gente poteva rilassarsi e divertirsi, decorare case, decorare alberi di Natale con giocattoli, noci e dolci. Tutte queste novità festive furono prese in prestito dai Paesi europei. Il Capodanno è stato celebrato secondo queste regole per diversi secoli, fino alla rivoluzione del 1917. La tradizione fu interrotta per diversi decenni e rinacque solo dopo la fine della Grande Guerra Patriottica.

Babbo Natale vs Ded Moroz

I simboli del nuovo Capodanno Russo sono diventati Ded Moroz e sua nipote e assistente Snegurochka. L'immagine di un buon vecchio, sovrano dell'inverno è stata presa in prestito dall'Europa, ma reinterpretata a proprio modo. Ad esempio, il cappotto di pelliccia occidentale di Babbo Natale è rosso; quello di Ded Moroz è argento o blu. Babbo Natale indossa occhiali, la barba è media e riccia, quella di Ded Moroz è lunga e dritta. Il vecchio europeo è accompagnato dalle renne, mentre Ded Moroz cammina a piedi o appare su una slitta trainata da cavalli.

Tradizioni dei nostri giorni

Secondo un proverbio russo, come passerai il Capodanno, passerai il resto dell’anno. Per questo motivo, la festa è celebrata in modo ricco e divertente. Nelle case si decorano gli alberi di Natale, e si aprono i quaderni in cerca di ricette di Capodanno. Piatti tradizionali sulla tabella di festa sono l’insalata olivie (verdure bollite finemente tritate con maionese), aringhe sotto un cappotto di pelliccia (antipasto di aringhe e verdure), e l’ xolodez (piatto gelatinoso in brodo di manzo con carne e verdure). Nessuna tavolata può fare a meno di champagne e mandarini, una tradizione, a proposito, che è apparsa nell'era sovietica. La maggior parte dei Russi considera il Capodanno una festa di famiglia, quindi alla vigilia della celebrazione si riuniscono a casa intorno ad un tavolo comune. Tuttavia, i giovani amano andare in città a vedere i fuochi e unirsi ai festeggiamenti. Esattamente a mezzanotte in TV avvengono il tradizionale discorso del Presidente e i rintocchi dell'orologio principale del Paese, che si trova nella torre Spasskaya del Cremlino. Seguono fuochi artificiali grandiosi. Volano tappi di champagne in aria.. Il Nuovo Anno è arrivato!

 

Eventi

TEMPI E EPOCHE
'Vele Scarlatte'
'Archstoyanie'
Park live 2018
ll festival della 'Torre Spasskaya'
Pasqua
Maslenitsa or Cheesefare Week, a Russian carnival: 7 days of eating and merrymaking
Il Festival del 'Cerchio della Luce'
Elbrus
Vorrei andare in cielo
Altri eventi

Russia.Travel

Visita la Russia!