L'Anello D'Oro Russo

Il fascino delle città antiche

Ogni giorno moltissimi turisti cominciano il loro viaggio all' Anello d'Oro, un rinomato percorso, che attraversa le città più antiche della Russia Centrale con valore storico e culturale. Se guardiamo la mappa, è molto chiara la ragione per la quale è stato scelto questo nome. Questi insediamenti sono localizzati intorno a Mosca e la strada che li collega ricorda un grande anello. Secondo la tradizione otto cittá fanno parte dell'Anello d'Oro: Sergiev Posad, Pereslavl'-Zalesskij, Jaroslavl', Kostroma, Ivanova, Suzdal' e Vladimir, anche se in tempi piú recenti il percoso si è ampliato.

Prorio in questi luoghi è iniziata la storia della Russia. Per questo motivo, un viaggio all'Anello d'Oro rappresenta una delle maniere migliori per conoscere e capire il nostro Paese.

Esprimere un desiderio al di sotto della Porta d'Oro

Molti monumenti dell'Anello d'Oro sono inclusi nel Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Un'attenzione particolare merita il centro storico di Jaroslavl', una cittá con una storia plurisecolare. Uno dei monumenti piú importanti si chiama Strelka – uno spazio sulla confluenza di due fiumi, il Volga e il Kotorosl. Proprio qui è stata fondata Jaroslavl'. A questo proposito, per l'anniversario dei 1000 anni è stato collocato un monumento.

Strelka è un posto fantastico per una passeggiata. Il panorama che si apre dalle dall’alto è mozzafiato. Vale la pena visitare la torre dell'Arsenale, una parte della fortezza, dove prima si tenevano le armi, che ancora si conserva. Merita attenzione anche l'unitá architettonica delle chiese che si ergono su tutta la riva del Volga. Da vedere è anche il Museo dell'Arte. Sono state costruite nel XVII secolo come residenza cerimoniale del Metropolita Yuni Sisoevich, capo della Chiesa Protestante di Jaroslavl'. Oggi nelle stanze è racchiusa la piú preziosa collezione di icone. Dopo aver visitato Strelka, i turisti di solito vanno ad apprezzare il panorama, seduti sul pergolato aperto sul Volga con sei colonne, un altro simbolo di Yaroslavl'.

Strelka a Yaroslavl´ è un posto fantastico per una passeggiata

Sotto il controllo dell'UNESCO si trovano anche i monumenti in pietra bianche di Vladimir e Suzdal. Il tempio dell'Intercessione sul Nerl', circondato dal fiume, è stato costruito su una finta collina di pietra e argilla per non allagarsi durante con l'acqua alta in primavera. I muri sono leggermente inclinati verso l'interno, il che li rende visualmente piú alti.

Questa opera architettonica, è per la sua eleganza spesso paragonata ad un cigno o alla vela di una barca, che naviga tra le onde. Un'altro luogo è il Monastero della Trinitá di San Sergio, simbolo del prontestantesimo Russo e uno dei piú grandi centri di culto e cultura. È un monastero maschile, fondato nel XIV anniversario di Sergei Radoneshkim, uno dei piú letti Illumminati russi Lavra si trova non lontano da Mosca. Molti pellegrini decidono di visitarla per l'acqua santa, che fuoriesce da fonti sulle pareti del monastero.

Il tempio in pietra bianca dell'Intercessione sul Nerl' è paragonato ad un cigno o ad una barca a vela.

Dopo aver visitato le decine di chiese che si trovano all'interno del territorio del complesso architettonico, si possono assaporare ad un prezzo accessibile i prodotti del monastero nel bar.

Durante I secoli XII-XIII la porta d'Oro a Vladimir era considerata l'entrata cerimoniale alla cittá, e serviva ad accogliere ospiti onorevoli. Il nome proviene dal fatto che i suoi allineamenti verticali in quercia sono stati ricoperti da foglie di miele e per questo risplendono al sole.

L'arco trionfale in pietra bianca, con un'altezza di 14m, ha conferito alla struttura un aspetto ancor piú spettacolare. La porta è stata un simbolo della ricchezza e del potere degli zar. In molti ancor oggi ritengono porti fortuna passare al di sotto della porta ed esprimere un desiderio. A causa di ricorrenti incendi e vandalizzazioni l'aspetto esteriore della Porta d'Oro è molto differente dall'originale. Oggi si incontra lí un'esposizione storica di guerra. Punte di frecce e copie, armi e riconoscimenti

Senza una protezione e stivali non si puó ritornare!

L'anello d'Oro rappresenta una quantitá enorme di tempi e chiese. Visitarle è estremamente interessante anche per coloro che sono distanti dalla cultura protestante. Uno dei monasteri piú famosi di tutta la Russia è il Ipat’ev.

È stato un santuario familiare della dinastia dei Romanov, che ha comandato la Russia dal 1613 al 1917. All'interno, le pareti sono decorate con muraglie uniche e con una quantitá significativa di linee di storie. Il monastero si trova a Kostrom. La data precisa della fondazione di questo antico villaggio mercantile è sconosciuta, ma si considera che sia nato da circa nove secoli.

Kostrom è il centro della gioielleria Russo. Le opere dei Maestri di Kostrom e del vicino antico villaggio di Krasnoe sul Volga sono stati famosi durante molti secoli. Durante l'escursione alla fabrica i turisti possono vedere con i propri occhi l'intero processo di produzione dei gioielli, dallo schizzo dell'artista agli scaffali del negozio.

A Kostrom i turisti possono osservare la produzione di orecchini e anelli, mentre per quanto riguarda la produzione tessile la localitá dove recarsi è Ivanov. Già da svariati secoli questa città è riconosciuta come uno dei centri tessili della Russia. Grembiuli, strofinacci da cucina con ornamenti tipici russi sono ottimi souvenir. Ad Ivanov vale la pena visitare la Shudovrskaya Palatka, la più antica costruzione in mattoni, che si conserva fino ai nostri giorni. Un tempo qui c´era un laboratorio, dove si applicavano modelli sul tessuto.

Ivanov è ritenuto uno dei centri di produzione tessile della Russia.

L'anello d'Oro vanta dei piú diversi musei. Qui si possono incontrare collezioni di ferri da stiro, pannelli pubblicitari, vasi, cuscini, teiere, coltelli, monete.

alt

Nei musei di molte cittá sono raccolti esempi di campioni di artigianato artistico: intaglio su legno e ossa, pizzo, miniature in vernice, verniciatura a smalto e molto altro ancora. Nel museo “Shurov Gorodish” a Suzdal ci si puó immergere nelle tradizioni e nello stile di vita della Russia Antica. I piú coraggiosi, si cimentano nei lavori di agricultura. Qui c'è una vera fucina, una armeria, capre, maiali e un orto. Tutto come per I cristiani del X secolo. È come se la popolazione di quei tempi tornasse a vivere! A Rostov Velikji, nel Museo dell'aglio, una costruzione in legno che ricorda un rifugio slavo, è possibile assaporare piatti con aglio e conoscere la storia di produzione dell'aglio di queste zone. Mishkin attrae I turisti per il museo dei topi, della vodka e della retro-tecnica. Nel museo dei valenki è mostrato tutto il processo di produzione della calzatura invernale nazionale, fatta di lana di pecora.

Nel museo Shurov Gorodish c'è una vera fucina, una armeria, capre, maiali e un orto. Tutto come per I cristiani del X secolo.

alt

Gli abitanti delle cittá dell'Anello d’Oro amano organizzare feste popolari. Assolutamente da non perdere il festival di Tutaev, dedicato all'orgoglio della Regione di Jaroslavl´ e famoso per le pecore di Romanov che sono state allevate qui. La cittá in questo periodo è irriconoscibile. È tutta addobbata, rumorosa, dappertutto sono venduti pan di zenzero a froma di pecora e pretzel. Nelle strade si aggirano pecore e dli ospiti sono accoti da suonatori di armonica con pane e sale. L'evento piú importante è la sfida dei tosatori, coloro che si occupano di rapare gli animali degli agricoltori.

La natura dell'Anello d'Oro stupisce per la sua grandezza. Il lago Plesheevo, non lontano dalla cittá di Pereslavia-Zalesskovo alimenta il romanticismo. Un imponenete serbatoio d’acqua dolce, nel quale affluiscono decine di fiumi e affluenti. Il lago non ha meno di trentamila anni. Il lago è abitato da molte varietá di pesci, tra i quali il piú famoso è il coregone, che veniva servito ai tavoli degli zar.

Il lago di Plesheevo è anche chiamato la culla della flotta Russa. Alla fine del secolo XVII ha rubato il cuore del giovane imperatore Pietro I. Il comandante era affascinato dalla bellezza e dalle dimensioni del lago. E gli è venuta l'idea di costruire qui una miniatura che fu il precursore della flotta navale da guerra Russa. Pietro ha partecipato alla costruzione dello yatch e delle barche. Adesso in quel luogo si trova il museo-giardino “ Pietro I”, che merita senza dubbio l'attenzione di un curioso turista.

Ognuna delle cittá dell'Anello d'Oro è a suo modo affascinante e rappresenta una scoperta per tutti quegli ospiti che sono interessati alla Russia antica, alla sua cultura, storia e spettacolare natura.

Articoli

Da Kaliningrad alla Chukotka: i luoghi più belli in Russia

Da Kaliningrad all'Estremo Oriente ci sono dieci mila chilometri. Che cosa vale la pena vedere durante il viaggio? Cerchiamo di capirlo.

Mosca e San Pietroburgo: due capitali

Ogni anno decine di milioni di turisti visitano la Russia. Queste due città, situate nella parte europea del Paese, tacitamente competono per il titolo di capitale della Russia.

Teatro, opera e libri: Sulle tracce dell'eredità culturale Russa

Con un viaggio in Russia, avrete la possibilità di conoscere l'ereditá del nostro genio artistico nazionale.

Le strade dei Varangiani

Viaggiando nella periferia di San Pietroburgo e Veliky Novgorod, avete la possibilità di trasportarvi nel passato ed immergervi nella storia della tribù più misteriosa del Russia antica.

Da Kaliningrad alla Chukotka: i luoghi più belli in Russia

Da Kaliningrad all'Estremo Oriente ci sono dieci mila chilometri. Che cosa vale la pena vedere durante il viaggio? Cerchiamo di capirlo.

Mosca e San Pietroburgo: due capitali

Ogni anno decine di milioni di turisti visitano la Russia. Queste due città, situate nella parte europea del Paese, tacitamente competono per il titolo di capitale della Russia.

Teatro, opera e libri: Sulle tracce dell'eredità culturale Russa

Con un viaggio in Russia, avrete la possibilità di conoscere l'ereditá del nostro genio artistico nazionale.

Le strade dei Varangiani

Viaggiando nella periferia di San Pietroburgo e Veliky Novgorod, avete la possibilità di trasportarvi nel passato ed immergervi nella storia della tribù più misteriosa del Russia antica.

Russia.Travel

Visita la Russia!